COS’E’ LA RADICALIZZAZIONE ESTREMISTA VIOLENTA

Si intende per radicalizzazione un “processo attraverso il quale un soggetto adotta un sistema di valori estremisti, inclusa la volontà di usare, supportare o facilitare la violenza come metodo per il cambiamento sociale.”

La radicalizzazione è dunque un processo durante il quale un individuo vive trasformazioni cognitive che possono portare alla legittimazione della violenza e ad un suo possibile utilizzo per raggiungere obiettivi politici.

Le ragioni alla base del processo possono essere politiche, religiose, ideologiche, sociali, economiche o personali.

La maggior parte delle attività poste in essere dai soggetti radicalizzati consiste nella consumazione di propaganda estremista che non sempre è riconducibile ad ipotesi di reato. Solo una minima parte di chi si radicalizza arriverà all’azione. Si può affermare che la radicalizzazione sia una degenerazione potenzialmente pericolosa che non può essere lasciata a sé. Infatti, anche se una minima parte di questi soggetti continuerà a radicalizzarsi fino all’atto terroristico, come si può riconoscere chi rappresenta un pericolo?

Sulla base di questi elementi sono iniziati i programmi di CVE- counter violent extremism.

Radicalizzazione su web

Radicalizzazione in carcere