Il progetto CRAGIPPE, (contro la radicalizzazione degli adolescenti e dei giovani e per la promozione della pace e della legalità) è stato inserito all’interno del Programma annuale immigrazione 2017 della Regione Friuli Venezia Giulia che ha previsto, tra le diverse linee di finanziamento, l’azione n. 16 “Progetti interculturali”, per sostenere attività che favoriscono la diffusione di una sensibilità interculturale in tutti gli ambiti sociali, la promozione del dialogo interculturale ed il protagonismo dei giovani.

Il progetto CRAGIPPE si è articolato sulle tre direttive fornite dal bando:

  1. informazione pubblica e sviluppo del dialogo interculturale;

  2. attività di sensibilizzazione e sperimentazione di progettualità;

  3. valorizzazione del protagonismo sociale dei giovani e delle loro famiglie.

Ne è discesa una progettazione di attività per favorire l’integrazione e la partecipazione attiva dei giovani al tessuto sociale con l’obiettivo di promuovere il benessere e il protagonismo e contrastare la dispersione, l’emarginazione che possono portare a forme, anche gravi, di devianza, tra cui la radicalizzazione estremista violenta.

Una pietra fondamentale del progetto è stata la formazione degli operatori del settore socio-sanitario ed educativo del pubblico e del privato sociale con un programma utile ad approfondire l’argomento delle radicalizzazioni e degli estremismi violenti e fornire a questi professionisti degli strumenti di conoscenza ed operativi adeguati con i tempi.

La radicalizzazione è un processo di cambiamento che coinvolge una trasformazione personale e politica della persona, di solito un giovane, che adotta un’ideologia estremista/violenta (che può essere di tipo religioso, ideologico, etnico, separatista, ecc.) e che può comprendere l’adozione e/o la giustificazione di comportamenti violenti e l’avvicinamento ad un gruppo estremista.

Data l’importanza del tema, per il futuro intendiamo continuare questa progettualità per costituire un punto di riferimento nell’ambito del fenomeno della radicalizzazione estremista violenta per questa regione.